Articoli più recenti

La maestra in bicicletta

La maestra in bicicletta

Giorgia Lo Giudice è educatrice in una scuola dell’infanzia di Milano. Dal 2008 si è liberata dall’automobile e si sposta solamente in bicicletta. Questa estate aveva voglia di fare un viaggio differente, che fosse anche un percorso interiore, un’occasione per approfondire la conoscenza con se stessa, assieme alla sua compagna inseparabile

Leggi tutto

Il canto di Santiago - Un cantautore sul Cammino

Il canto di Santiago - Un cantautore sul Cammino

Ogni pellegrino si mette in marcia alla ricerca di qualcosa. Orlando Manfredi, cantautore, l’ha fatto per l’arte: per trovare le parole e le note che sarebbero confluite in un suo nuovo disco. Sostenuto da una campagna di crowdfunding, Orlando ha camminato stringendo tra le mani una piccola chitarra, battezzata Lilliput: paesaggi assolati, piovaschi improvvisi, il sonno nei tradizionali albergues o sotto le stelle

Leggi tutto

Elia, l’instancabile

Elia, l’instancabile

Elia Tazzari, classe 1990, ravennate, da sei anni esplora il mondo a piedi.

Nel 2011 ha creato il “Sentiero degli Dei”, un progetto escursionistico che trova nel cammino l’estetismo utile alla narrazione, ed il 26 aprile scorso è partito da Londra verso Gerusalemme, nella quale giungerà a fine estate

Leggi tutto

E se piove?

E se piove?

Il terrore più grande di chi cammina è quella nuvola nera che incombe e si allarga, proprio mentre sei lontanissimo da un riparo. Alla mercè delle intemperie, acqua dal cielo e fango per terra, un rivolo freddo che si insinua nella schiena, la nebbia che toglie visibilità, il paesaggio annullato nel grigiore.
Prima o poi capita a tutti una giornata di questo tipo, ma fai un po’ di conti

Leggi tutto

Fuga di Mezza Estate

Fuga di mezza estate

Le ore di luce sono davvero tante a fine giugno, e stare tutto il giorno al chiuso, in casa o in un ufficio, sembra un delitto, un peccato mortale. Dopo il 21 giugno il sole comincia a perdere terreno rispetto alla notte, lentamente, ma inesorabilmente. Non perdere tempo prezioso! Concediti una fuga dall’asfalto che ribolle e vola verso la natura più selvaggia

Leggi tutto

A qualcuno piace green

A qualcuno piace green - Da turisti a viaggiatori

Dimentichiamo le capanne di fango, le docce con l’acqua fredda e i tragitti interminabili su un pulmino affollato: viaggiare in modo responsabile non significa soffrire. E non è neanche obbligatorio passare i tre mesi che precedono il viaggio a pianificarne ogni aspetto. Non è necessario rinunciare al comfort, alle giornate in spiaggia a prendere il sole, alla montagna invernale

Leggi tutto

Da Londra a Londra

Da Londra a Londra andata e ritorno, via Australia.

Avete mai avuto un sogno, qualcosa che avreste sempre voluto fare? Blanca lo aveva, e due anni fa ha deciso di inseguirlo.
Nata nei Paesi Baschi, figlia di lavoratori migranti che sfuggivano dalla povertà prevalente nel resto della Spagna a seguito della guerra civile, dopo essersi recata a Londra, nel 1980, per imparare l’inglese, non è mai più tornata indietro

Leggi tutto

In cammino sulla Via Francigena, con tutta la famiglia

In cammino sulla Via Francigena, con tutta la famiglia


I tuoi ragazzi passano le giornate sul divano, spippolando sul tablet o sullo smartphone. La noia grava densa nel salotto di casa il sabato pomeriggio. I tuoi figli adolescenti o preadolescenti non sembrano trovare motivazione alcuna per sortire dal loro status di perenni “sdraiati”

Vuoi dare uno scossone vitalizzante al tuo ménage familiare?

Leggi tutto

Sette regole per uno zaino ideale

Sette regole per uno zaino ideale

Fare lo zaino è un rito che richiede spazio, silenzio, concentrazione. È un esercizio di essenzialità, ricerca del frugale a colpi di sottrazione. Disponi sul tuo letto o sul pavimento della stanza tutto quello che pensi di portarti sulle spalle; svuota i cassetti e soppesa gli indumenti per valutarne il peso. Abbiamo armadi sempre troppo grandi e troppo pieni

Leggi tutto

In cammino in solitudine

Il cammino in solitudine

Il silenzio è rotto solo dal rumore ovattato del passo sull’erba. Avverti ogni minimo brusio: il vento tra i rami nel bosco, il gorgogliare dell’acqua prima ancora di vedere il ruscello. E poi senti distintamente, dentro di te, il cuore che batte, il respiro che ti riempie i polmoni, aria pura che è vita, e mai come ora ti sei sentito vivo, padrone del tuo tempo nel presente, protagonista del flusso della vita, che assecondi con i tuoi passi

Leggi tutto

Fiori di campo tra Acquapendente e Bolsena

Fiori di campo tra Acquapendente e Bolsena

La primavera tinge di verde la campagna viterbese, il grano ancora tenero ma già alto si piega al vento, le spighe si chinano docilmente, fluidamente. E i campi si increspano di onde verdi.

Verso Bolsena, dove il tuo cammino si affaccia sul lago, in uno dei tratti più belli della Via Francigena, mai si erano visti tanti fiori a maggio

Leggi tutto

Perdersi per ritrovarsi

Perdersi per ritrovarsi

Basta che il tuo pensiero vaghi a briglia sciolta per qualche minuto, che cavalchi chissà quale suggestione di castelli in aria. La tua testa non è più con te, ma si libra leggera tra le nuvole.

Bella sensazione. Peccato che quando ritorni a terra non hai la più pallida idea di dove sei. Hai camminato per almeno mezz’ora senza vedere alcun segno sul sentiero. Hai perso la strada, maledetta distrazione!

Leggi tutto

Ipotesi sul camminare Le passeggiate di Robert Walser

Ipotesi sul camminare - Le passeggiate di Robert Walser

Il giorno di Natale del 1956, nei dintorni del paese svizzero di Herisau, un uomo venne trovato morto, riverso nella neve. Risultò trattarsi di un 78enne, certo Robert Walser, che si era allontanato dalla casa di cura in cui viveva per una delle sue passeggiate. Era uno scrittore, ma da 23 anni non scriveva più - da quando cioè aveva cominciato a vivere tra sanatori e case di cura

Leggi tutto

25 anni di Percorsi Occitani

25 anni di Percorsi Occitani

Ignorata dal turismo di massa dello sci alpino, collegata alla pianura di Cuneo con una tortuosa strada stretta tra pareti rocciose, lontana da tutto e priva di passi stradali verso la Francia, la val Maira era, nel dopoguerra, una delle valli più povere delle Alpi. Paradossalmente, essere stata ignorata dal circo bianco dello sci e delle seconde case è stata la sua fortuna

Leggi tutto

Due ruote di felicità

Due ruote di felicità

  • Ti ritrovi a sostare davanti alle vetrine di un negozio di biciclette, a contemplare le scintillanti e tecnologiche due ruote esposte?

  • Guardi con un senso di invidia la ragazza che sfreccia per la via sulla sua city bike, più veloce di ogni mezzo motorizzato, pubblico o privato?

Leggi tutto

Alla mensa del Duca di Mantova

Alla mensa del Duca di Mantova

La tua bici scorre silenziosa sull’argine, hai lasciato il grande fiume, il Po, per un più modesto canale che, con il suo andamento sinuoso, ti sta portando verso una meritata sosta meridiana in un centro abitato. E che centro. Non è un paese qualunque, Sabbioneta, che il suo fondatore, Vespasiano Gonzaga, volle perfetta, a forma di stella, armoniosa nelle proporzioni, elegante e degna di un sovrano

Leggi tutto

Come azzeccare la scarpa giusta per i tuoi cammini

Come azzeccare la scarpa giusta per i tuoi cammini

Ti hanno detto che il Camino di Santiago si fa senza problemi con un paio di stravaganti sandali da torrentismo. E non hai la minima idea di che razza di attività sia il torrentismo. C’è chi sfoggia scarpe logore a tal punto da essere tenute insieme dal nastro adesivo, suole lisce e bucate, dita dei piedi pericolosamente esposte

Leggi tutto

Spirito libero, sei pronto per un viaggio in autonomia?

Spirito libero, sei pronto per un viaggio in autonomia?

Hai scelto un cammino in libertà. È il primo passo per la tua personale crescita da turista come tanti a viaggiatore. E la differenza non è poca. Percorrere i grandi cammini in Italia e altrove, in modo autonomo, richiede prima di tutto intraprendenza, un buon livello di attenzione, e poi la capacità di leggere una carta topografica e saper usare una bussola

Leggi tutto

Il batticuore dell'escursionista

Il batticuore dell'escursionista

Certe salite iniziano in modo davvero brutale, senza alcun rispetto per chi cammina. Rampe vertiginose, gradini spezzaginocchia, sentieri come muri, una sfida alla gravità. Proprio come il percorso che da Manarola sale alla collina delle Tre Croci, tra le figure del presepe luminoso: silhouette raffiguranti angeli, pastori e pecorelle ritagliate

Leggi tutto