In cammino sulla Via Francigena, con tutta la famiglia


I tuoi ragazzi passano le giornate sul divano, spippolando sul tablet o sullo smartphone. La noia grava densa nel salotto di casa il sabato pomeriggio. I tuoi figli adolescenti o preadolescenti non sembrano trovare motivazione alcuna per sortire dal loro status di perenni “sdraiati”

Vuoi dare uno scossone vitalizzante al tuo ménage familiare? Parti con loro per un viaggio itinerante sulla Via Francigena, anche solo per un fine settimana lungo. Forse assisterai a crisi isteriche, magari dovrai asciugare lacrime di dolore, per la comparsa di una piccola vescica. E non è detto che l’esperienza trasformi il figliolo sedentario in un futuro Grande Viaggiatore con zaino in spalla. Ma il seme va lanciato, e noi ti diamo qualche consiglio perché l’esperienza sia feconda e ripetibile. 

  1. Un viaggio a piedi non deve essere imposto, ma è sempre il frutto di una preparazione per gradi: comincia con qualche facile passeggiata giornaliera con zaino leggero. Scegli accuratamente luoghi che abbiano attrattive per i ragazzi, in modo che la meta sia sempre anche un premio per la fatica fatta: scegli un rifugio ben gestito, con attività sportive per i più giovani, o un luogo di aggregazione dove possano trovare coetanei, dove si fanno attività ludiche con animali
  1. Lavora molto sulle motivazioni, sul perché intraprendere un cammino a piedi. Ascolta le opinioni dei tuoi ragazzi, le loro paure. Il viaggio a piedi sarà una sfida con loro stessi, con le potenzialità del loro corpo ancora acerbo. Il fine è fare in modo che scoprano queste potenzialità, che ne diventino consapevoli e orgogliosi. Essere riusciti a fare una salita impegnativa, raggiungere la meta, magari per primi, e con un vantaggio sui genitori, aiutano l’autostima: un’iniezione di adrenalina ed entusiasmo, per sconfiggere il torpore del divano. 
  1. Quando ritieni che il percorso introduttivo a una vita più attiva sia sufficiente, programma la tua vacanza itinerante con zaino con tutta la famiglia. Presentala come una vera avventura, irta di imprevisti e colpi di scena. Rendili responsabili della preparazione del loro zainetto e della cura degli oggetti necessari: la borraccia, la giacca a vento, la dotazione di snack energetici e quant’altro può rendere vario e stimolante il loro bagaglio. 
  1. Scegli accuratamente il percorso e le tappe, che dovranno essere facili e brevi. Organizza i pernottamenti in strutture confortevoli: ideale è l’azienda agrituristica, dove ci sono sempre ampi spazi per il gioco, a volte la piscina, animali domestici con cui interagire. 
  1. Prevedi sempre una sosta lunga a metà giornata, in un luogo riparato o ombroso per evitare la calura, meglio se attrezzato con tavoli e panche. Organizza lì il vostro pic-nic, che è sempre vissuto come la ricompensa per le ore spese in cammino, così come la merenda è il premio alla fine della tappa. 
  1. Coinvolgi i tuoi ragazzi nella navigazione lungo il percorso. Condividi con loro la lettura della carta e l’individuazione dei segnavia. La Via Francigena è ottimamente segnata, e sarà un compito facile e stimolante anche per un ragazzino orientarsi in modo autonomo. Installa l’app gratuita SloWays sul suo smartphone: è uno strumento di navigazione GPS, ma avvincente come un videogioco. 
  1. Crea un evento del vostro viaggio su Facebook e invitali a pubblicare ogni sera foto e commenti. Ebbene sì, anche i selfie con zaino in spalla! 

La vita all’aria aperta, gli orizzonti vasti delle colline toscane, la bellezza e l’arte che contraddistinguono la Via Francigena, sono il seme che tutti speriamo germoglierà, e farà del tuo figliolo o della tua ragazzina adolescente adulti attivi e indipendenti.

Camilla Torelli


Noi di SloWays facciamo del nostro meglio per studiare proposte di viaggio adatte alle famiglie, con trasporto bagagli. E possiamo venire incontro alle tue esigenze con un programma “su misura”, su qualsiasi tratto della Via Francigena.

Noi ti consigliamo uno dei tratti più belli e facili della Via, tra San Miniato e San Gimignano. Puoi affrontare il cammino in tre o anche quattro giorni: un tempo che basta per un primo approccio al viaggio a piedi.
Clicca qui per scoprire i dettagli del nostro viaggio a piedi lungo la Via Francigena.